bostel3 entrata-museo2

Scheda

Ponte romano – Ceggia

Via Ponte Romano – 30022 Ceggia (VE)
Presentazione


L’area archeologica conserva i resti di un ponte romano a tre arcate costruito tra la metà del I e la prima metà del II sec. d.C. sul percorso della via Annia.

Storia della ricerca e degli studi

Il manufatto fu rinvenuto e quindi scavato nel 1949 ad opera della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto.

Contesto geografico e urbanistico

Ceggia si trova in area perilagunare tra Piave e Livenza, in una zona talora sotto il livello del mare e anticamente paludosa. Il ponte attraversava il Canalat Piavon, un corso d’acqua dall’andamento tortuoso, rettificato nella prima metà dell’800.

Cronologia

I-II sec. d.C.

Descrizione

Nell’area archeologica si conservano i resti di un ponte costruito tra la metà del I e la prima metà del II sec. d.C. Il ponte si trovava lungo la via Annia, strada costruita attorno alla metà del II sec. a.C. che da Adria, attraverso Padova e Altino, arrivava sino ad Aquileia.
Lungo complessivamente 44 metri, il ponte era a tre arcate molto ribassate e poggiava le fondazioni su palizzate lignee di costipamento. Le arcate erano rette da due spalle e da due piloni, ancora in parte visibili oggi, ed erano costruite in blocchi di arenaria legati tra loro prevalentemente con malta e compattati in qualche caso con grappe di ferro. I due piloni sono lunghi 8 m e larghi fra 1,60 e 1,70 m e sono conformati a cuneo tanto a monte che a valle, secondo una tecnica intesa da un lato a rompere l’impeto della corrente dall’altro a evitare la formazione di vortici e rigurgiti. Il camminamento del ponte doveva avere una larghezza di circa 6 m, tenuto conto della larghezza delle spallette di protezione delle quali nel corso degli scavi è stato recuperato un elemento sagomato dello spessore di 40 cm.


Accesso

Tipo di Accesso: Libero

Visitabilità: Interno

Biglietto: No

Accesso per le Scuole

Orari

Tempo suggerito per la visita (in minuti): 40

Servizi didattici

Pannellistica


Bibliografia di riferimento

Brusin G. , Sul percorso della via Annia tra il Piave e la Livenza e presso Torviscosa – Nuovi appunti, in Atti dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, CVIII, 1950, pp. 121-125.
Galliazzo V., Ponti e altre modalità di attraversamento di età romana in aree umide: presenze esemplari e "moderne" lungo la via Annia, in La via Annia e le sue infrastrutture, Atti delle giornate di studio (Ca’ Tron di Roncade, 6-7 novembre 2003), a cura di Busana M.S., Ghedini F., Cornuda 2004, pp. 262.
Bonetto J., Veneto (Archeologia delle Regioni d’Italia), Roma 2009, pp. 495.


stampa scheda sintetica stampa scheda estesa (solo testo) stampa scheda per le scuole info