12-apostoli-2 sala11

Scheda

Museo Diocesano di Arte Sacra – Treviso

Via delle Canoniche 9 – 31100 Treviso (TV)
Tel. 0422 416788
Presentazione


All’interno delle sale delle Canoniche vecchie, risalenti al XII secolo, è allestito il Museo Diocesano d’Arte Sacra, che accoglie reperti archeologici di età romana, dipinti di scuola veneta, oggetti d’arte e paramenti liturgici.

Storia della collezione museale

Il museo, la cui sede è stata restaurata negli anni ’50 del secolo scorso, è stato allestito nel 1988 da Mons. Antonio Mistrorigo.

Descrizione

La collezione archeologica esposta in questa sala è costituita da una serie di testimonianze lapidee di età romana (I-III sec. d.C.), provenienti dall’area del Duomo di Treviso, da Altino, da Monastier e da Pero di Piave.
Appena varcata la soglia si incontra, sulla sinistra, un frammento di monumento funerario iscritto del I sec. d.C., di provenienza sconosciuta e reimpiegato come capitello nella chiesa abbaziale di Monastier.
Le tre iscrizioni successive, fissate alla parete di sinistra, appartengono al I sec. d.C. e provengono tutte dall’area delle Canoniche di Treviso; segue un capitello corinzio del III sec. d.C., scoperto sempre nella stessa area. Il percorso procede con l’esposizione di un altare cilindrico, decorato con festoni, fiori e protomi di teste umane, trovato presso la chiesa di Pero di Piave (prima metà del I sec. d.C.); un’iscrizione onoraria che ricorda la costruzione di un tratto di strada, forse identificabile con l’attuale Calmaggiore (I sec. d.C.); una base di monumento con decorazione a dentelli (I sec. d.C.). Al centro della stanza troneggia un monumento funebre a tempietto bifronte, decorato con acroteri floreali angolari, scoperto nell’area delle Canoniche (I sec. d.C.).
Il percorso procede nella seconda parte della sala, dove si incontrano: un’ara circolare decorata con festoni, predisposta per la deposizione delle ceneri; un frammento di base onoraria (I-II sec. d.C.), scoperto in via Paris Bordone a Treviso; un lacerto di stele a lastra iscritta (I sec. d.C.) dall’area delle Canoniche; un balsamario da Altino e un frammento d’anfora romana. Di notevole interesse sono i due sarcofagi addossati alla parete di destra. Il primo (II sec. d.C.), che riporta un’iscrizione sulla fronte, venne ritrovato nel 1947 presso il vicolo del Duomo; il secondo (III sec. d.C.), sul quale è ritratto un suonatore di siringa entro una nicchia, proviene dall’area delle Canoniche. Si segnalano inoltre una stele funeraria a pseudoedicola con i busti di due defunti (I sec. d.C.), una testa virile da stele funeraria (I sec. d.C.) e un’urna quadrangolare a cassetta con iscrizione sulla fronte (I sec. d.C.).


Accesso

Tipo di Accesso: Negli orari di apertura

Biglietto: No

Accesso per le Scuole

Orari

Giorni di Apertura
Orario Quando Specifiche
Estivo Martedì 09.00 – 13.00
Estivo Mercoledì 09.00 – 13.00
Estivo Giovedì 09.00 – 13.00
Estivo Venerdì 09.00 – 13.00
Estivo Sabato 16.00 – 19.00
Invernale Martedì 09.00 – 13.00
Invernale Mercoledì 09.00 – 13.00
Invernale Giovedì 09.00 – 13.00
Invernale Venerdì 09.00 – 13.00
Invernale Sabato 15.00 – 18.00

Tempo suggerito per la visita (in minuti): 15

Servizi per l’utenza

Servizi igienici

Bookshop

Servizi didattici

Guide a stampa
Brochure
Italiano

Pannellistica
Italiano

Didascalie delle opere
Italiano

Supporti informativi multilingue: Inglese
Tedesco
Spagnolo

Visite guidate


Bibliografia di riferimento

Tirelli M., Sezione Archeologica, in Museo Diocesano d’Arte sacra, a cura di Marin A., Castelfranco Veneto 1988.
Bonetto J., Veneto (Archeologia delle Regioni d’Italia), Roma 2009, pp. 414.


stampa scheda sintetica stampa scheda estesa (solo testo) stampa scheda per le scuole info