ingresso atrio2

Scheda

Grotta preistorica detta “Riparo Tagliente” – Grezzana

Località Stallavena – 37023 Grezzana (VR)
Tel. 045 590935
Presentazione


Il sito di Riparo Tagliente conserva le testimonianze di frequentazioni antropiche del Paleolitico Medio e Superiore (60.000-10.000 anni fa), quando gli uomini vivevano in gruppi di cacciatori-raccoglitori. I depositi rinvenuti documentano due cicli di frequentazione separati da un periodo di abbandono, testimoniato da una superficie di erosione.

Storia della ricerca e degli studi

Il sito di Riparo Tagliente fu scoperto nel 1958 da Francesco Tagliente. Le prime ricerche furono condotte tra il 1962 e il 1964 a cura del Museo Civico di Storia Naturale di Verona, vennero riprese nel 1967 dall’Università di Ferrara e sono ancora in corso.

Contesto geografico e urbanistico

Il sito di Riparo Tagliente si trova a nord di Verona, sul fianco destro della Valpantena che si apre nelle propaggini occidentali dei monti Lessini, ad una quota di circa 250 m s.l.m.

Cronologia

Paleolitico Medio e Superiore: 60.000-10.000 anni fa

Descrizione

Il Riparo Tagliente è stato oggetto di frequentazioni antropiche da parte di gruppi di cacciatori-raccoglitori del Paleolitico Medio e Superiore (60.000-10.000 anni fa) e sembra essere stato abbandonato circa 10.000 anni fa. A causa del dilavamento dei versanti, la grotta venne quasi completamente ostruita e non venne riutilizzata che nel Medioevo, quando venne scavato un vano di accesso.
I depositi rinvenuti documentano due cicli di frequentazione separati da un periodo di abbandono, testimoniato da una superficie di erosione. Il deposito più antico è databile ad un periodo compreso fra 60.000 e 30.000 anni fa ed è caratterizzato da industrie litiche musteriane e aurignaziane. Le indagini paleoclimatiche suggeriscono che questa fase insediativa corrisponda ad un intero ciclo glaciale.
Il deposito più recente è riferibile alla fine del Paleolitico Superiore ed è caratterizzato da industrie litiche tipologicamente attribuibili all’Epigravettiano Finale (13.500-10.000 anni fa). I dati naturalistici indicano una vegetazione di ambiente arido e freddo progressivamente seguita da una di ambiente temperato, con prateria arborata a conifere e caducifoglie. A questa fase appartengono alcune strutture di abitato, una sepoltura ed alcune opere di arte mobiliare: il sito, perciò, è di fondamentale importanza per la conoscenza del Paleolitico Medio e della fase finale del Paleolitico Superiore.


Accesso

Tipo di Accesso: Su prenotazione

Visitabilità: Interno

Biglietto: No

Accesso per le Scuole
Su prenotazione, durante l’annuale campagna di scavo (estate-autunno)

Orari

Tempo suggerito per la visita (in minuti): 60


Bibliografia di riferimento

Mezzena F., Oggetti d’arte mobiliare del Paleolitico scoperti al Riparo Tagliente in Valpantena (Verona), in Rivista di Scienze Preistoriche, XIX, 1964, pp. 175-187.
Guerreschi A., Cenni sulle strutture di abitato epigravettiano a Riparo Tagliente (Verona) e loro interpretazione, in Il territorio veronese dalle origini all’età romana, a cura di Fasani L., Verona 1980, pp. 173-178.
Bartolomei G., Broglio A., Cattani L., Cremaschi M., Guerreschi A., Leonardi P., Paleolitico e Mesolitico, in Il Veneto nell’antichità. Preistoria e Protostoria, a cura di Aspes A., Verona 1984, pp. 167-319.
Veneto e Friuli-Venezia Giulia (Guide Archeologiche Preistoria e Protostoria in Italia) , a cura di Aspes A., Fasani L., Forlì 1996, pp. 110-117.


stampa scheda sintetica stampa scheda estesa (solo testo) stampa scheda per le scuole info